14 giugno 2009 / 12:10 / 9 anni fa

Petrolio, Iraq si aspetta che i prezzi continuino a salire

BAGHDAD (Reuters) - Anche se il prezzo di 70 dollari al barile per il greggio sta incoraggiando i produttori a mettere più petrolio sul mercato, non è sufficiente a bilanciare offerta e domanda nell‘eventualità che l‘economia mondiale si riprenda rapidamente. Lo ha detto oggi il ministro iracheno del Petrolio.

<p>Il ministro del Petrolio iracheno, Hussein al-Shahristani. REUTERS/Ali Jarekji</p>

“Se c’è una rapida ripresa dell‘economia mondiale, il prezzo del petrolio a 70 dollari non sarà sufficiente a bilanciare il greggio prodotto e la domanda e i prezzi continueranno a salire”, ha detto a Reuters Hussain al-Shahristani.

“Sì, mi aspetto che i prezzi continuino a salire”, ha aggiunto.

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below