12 giugno 2009 / 07:33 / tra 9 anni

Borsa Milano male con energia, ok Bulgari, Pirelli e Impregilo

MILANO (Reuters) - Piazza Affari archivia con il segno meno una seduta nervosa e priva di grandi spunti.

<p>Una trader al lavoro. REUTERS/Johannes Eisele</p>

Gli operatori sottolineano il rimbalzo di alcuni titoli che hanno sofferto recentemente e l‘effetto-trascinamento dell‘attesa di investimenti libici in Italia, sebbene un dealer ironizzi dicendo che “bisogna vedere quando arrivano, questi soldi”.

In chiusura, indice Ftse/Mib ha perso lo 0,98%, il Ftse/All Share lo 0,95% e il Ftse/Mid Cap lo 0,68%. Volumi per un controvalore di circa 2,1 miliardi di euro.

* Continua a piovere denaro su IMPREGILO, salita del 4,17%, dopo aver segnato intraday il nuovo massimo dell‘anno, a 2,5725 euro. Un trader attribuisce la tonicità del gruppo attivo nelle costruzioni a un effetto combinato del rinnovato del patto di sindacato di Igli e dell‘interesse libico per un ingresso nel capitale. Per quanto riguarda i membri del patto di Igli, FONDIARIA-SAI, molto forte ieri, è scesa dell‘1,93% e ATLANTIA dell‘1,74%. Un dealer sottolinea “il buon andamento di SIAS” (+2,36%), la holding del gruppo Gavio (presente nel patto attraverso Argo Finanziaria). In un report, un broker sottolinea che “il rinnovo del patto elimina per il momento appeal speculativi circa un possibile takeover”.

* Restando ai potenziali target degli investimenti libici, ENEL ha guadagnato l‘1,1%, con scambi pari a oltre tre volte la media. Un trader evidenzia che, “con la fine della trattazione dei diritti, c’è stata una riscoperta del titolo”.

* Tonica ieri, ENI è calata dell‘1,69%, trascinando verso il basso l‘intero comparto energetico: TENARIS -2,06% e SAIPEM -1,75%.

* Fermento nella galassia che fa riferimento a Marco Tronchetti Provera. PIRELLI è avanzata del 4,16%, beneficiando, secondo gli operatori, della promozione a “buy” varata da Deutsche Bank e dell‘attesa che il Cda di CAMFIN (+4,37%) decida un rafforzamento patrimoniale e finanziario.

* Pirelli, secondo i report di alcuni broker, si è giovata anche dell‘aumento di capitale di PIRELLI REAL ESTATE (-6,63%), perché l‘operazione dovrebbe portare a un rafforzamento della presa sul gruppo immobiliare. Pirelli Re, invece, secondo trader e analisti, è stata penalizzata dal forte sconto del prezzo dell‘aumento di capitale, “un movimento tecnico”, secondo una fonte finanziaria.

* In sofferenza da tempo, BULGARI è balzata del 6,8% grazie alla promozione di Goldman a “buy” da “sell”.

* FIAT è arretrata dell‘1,13%, indifferente alla decisione di Moody’s di lasciarne invariato il rating dopo l‘operazione Chrysler. Un dealer afferma che “il mercato rimane positivo” sul Lingotto e definisce “un‘operazione di sostanza” il deal Chrysler.

* Seduta fiacca per le banche, in linea con il paniere europeo (-0,19%). POP MILANO ha lasciato sul terreno il 4,24%, INTESA SANPAOLO l‘1,59% e UNICREDIT l‘1,33%, mentre UBI BANCA è salita dello 0,66% e BANCO POPOLARE dell‘1,17%.

* CAMPARI è arretrata del 3,26%: un settimanale ha riportato l‘indiscrezione secondo cui il produttore di bevande sta cercando di ottenere un rating corporate dalle agenzie in vista dell‘emissione di un bond finalizzato a finanziare in parte l‘acquisizione di Wild Turkey.

* Male i produttori di elettrodomestici. Un dealer cita “il presidente di Whirlpool in Europa”, per il quale il secondo semestre di quest‘anno e forse anche il primo trimestre 2010 saranno “in linea con il trend molto debole in atto”. INDESIT è calata del 2,62% e DE’ LONGHI del 5,15%.

* Tra le small e mid cap, MARIELLA BURANI è avanzata del 3,22%: secondo un quotidiano, il gruppo potrebbe consolidare il debito e vendere Calgaro la prossima settimana.

* Prosegue il rally di MONDO HOME (+16,92%), MONDO TV (+20,43%) ed EUTELIA (+14,81%).

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below