30 maggio 2009 / 09:24 / tra 9 anni

Opel, piano Magna prevede 2.600 tagli

BERLINO (Reuters) - Circa 2.600 posti di lavoro alla casa automobilistica Adam Opel saranno eliminati in concomitanza con l‘acquisizione da parte della canadese Magna, ma tutti e quattro gli impianti in Germania resteranno aperti.

<p>Una sede di Opel a Berlino. REUTERS/Tobias Schwarz</p>

Lo ha riferito oggi una fonte governativa, aggiungendo che non si esclude che ulteriori investitori possano unirsi al takeover dell‘unità di General Motors.

La fonte ha aggiunto che il cancelliere tedesco Angela Merkel ha avuto un colloquio telefonico con il presidente Usa Barack Obama, in cui hanno convenuto sull‘importanza di un accordo equo sui rispettivi interessi.

La Germania è inoltre fiduciosa che gli altri paesi Ue non avranno problemi sull‘accordo.

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below