28 maggio 2009 / 06:57 / 9 anni fa

Borse Asia Pacifico miste, brilla Seul, scende Sydney

MILANO (Reuters) - Le poche borse del sud est asiatico aperte ritracciano dai massimi di sette mesi toccati ieri e mantenuti all‘inizio della seduta.

<p>Immagine d'archivio. REUTERS/Michael Caronna (JAPAN BUSINESS)</p>

A pesare sono stati i timori sui tempi della ripresa economica alimentati anche dall‘obbligazionario Usa: ieri i rendimenti dei T-bond sono saliti per varie ragioni, con effetti potenzialmente negativi per il debito e l‘economia americana.

Gli operatori, inoltre, evitano di prendere posizioni forti prima di sapere come evolverò la situazione General Motors, per cui un fallimento non è escluso a priori. “Anche se le possibilità che incorra nel Chapter 11 sono relativamente alte, si cerca di guardare al di là, cercare di capire cosa accadrebbe ‘poi’”, dice un analista da Tokyo.

Tra le varie piazze spicca il rialzo di SEUL, guidata dalle banche e dagli esportatori, mentre HONG KONG E TAIWAN sono chiuse e SYDNEY è trainata al ribasso da BHP Billiton e Telecom Corp.

Alle 8,30 l‘indice MSCI che esclude il Giappone - ieri finito ai massimi da ottobre - tratta piatto.

Sul piano valutario il dollaro tiene saldo contro euro, ormai lontano dai minimi di cinque mesi toccati settimana scorsa. Il greggio perde 48 cent sotto i 63 dollari/barile.

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below