19 maggio 2009 / 09:55 / 9 anni fa

Greggio tocca massimi da sei mesi sopra i 60 dollari al barile

LONDRA (Reuters) - Il greggio balza tonico ai massimi da sei mesi, sopra i 60 dollari al barile, a fronte della sommossa in Nigeria e dell‘esplosione in una raffineria americana.

Alle 11,30 il futures a giugno sul greggio - che scade oggi - balza a 60,48 dollari/barile, massimo da metà novembre.

Il contratto, più scambiato, a luglio, tratta a 60,99 dollari. Alla stessa ora il Brent di Londra, anch‘esso sui massimi da sei mesi, è indicato a 59,65 dollari.

Il greggio ha continuato a salire, anche se non in modo lineare, da metà aprile ed è ormai lontano dai minimi di 33 dollari toccati lo scorso dicembre. A luglio dello scorso anno scambiava però a 147 dollari.

“Tanti fattori, tensioni sul fronte dell‘offerta comprese, sostengono i prezzi”, commenta Oliver Jackob da Petromatrix.

“Nelle ultime settimane il greggio ha scambiato in stretta correlazione con il mercato azionario, senza guardare molto ai fondamentali. Ieri, poi, il supporto è arrivato anche dall‘esplosione nella raffineria di Sunoco e dalle tensioni in Nigeria”.

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below