15 maggio 2009 / 06:43 / tra 8 anni

Borse Asia-Pacifico: indici in recupero, brilla Taiwan

MILANO (Reuters) - Le borse dell‘area Asia-Pacifico hanno recuperato terreno ma questa rimane la peggiore settimana da marzo, penalizzata dai timori di una eccessiva corsa delle borse di recente.

<p>Un trader mangia davanti a degli schermi cone le quotazioni di borsa a Taipei. REUTERS/Nicky Loh (TAIWAN BUSINESS)</p>

Gli investitori azzardano acquisti rischiosi, dopo che un leading indicator sull‘economia giapponese non si è rivelato così brutto come si temeva.

I prezzi petroliferi si muovono al rialzo anche se il derivato ha difficoltà ad agguantare i 60 dollari al barile. Ieri l‘International Energy Agency ha detto che la domanda globale di greggio rifletterà il maggiore declino quest‘anno dal 1981.

L‘indice regionale MSCI che esclude il Giappone intorno alle 8,15 sale dell‘1,76%, dopo che a Tokyo il Nikkei ha terminato in rialzo dell‘1,88%.

Nell‘area le borse mettono a segno progressi superiori all‘1%. Unica nota dolente SHANGHAI, in leggero calo appesantita dai titoli legati all‘acciaio su dati economici che dimostrano che in Cina l‘attività industriale è ancora debole.

Positiva, anche se sottoperforma l‘area, SEOUL, sostenuta dagli acquisti sui titoli bancari.

Sfiora il progresso del 2%, la migliore piazza della regione, TAIWAN, dove si è messo in luce KGI Securities sull‘annuncio dell‘intenzione di rilevare il ramo di brokeraggio di Taishan Financial.

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below