14 maggio 2009 / 14:30 / tra 9 anni

Alitalia, per pm Roma presunto buco è di 4,7 miliardi di euro

ROMA (Reuters) - Secondo la Procura di Roma, presunte manchevolezze nella gestione di Alitalia avrebbero causato tra il 2000 e il 2007 un “buco” di 4,7 miliardi di euro nei conti della compagnia aeree. Lo hanno riferito oggi fonti giudiziarie.

<p>Marchio Alitalia a Fiumicino. REUTERS/Chris Helgren (ITALY)</p>

Nel presunto “buco” rientrerebbero anche 250 miliardi di lire per consulenze pagati tra il 2000 e il 2003, dicono le fonti

I magistrati, sempre secondo le fonti, hanno aperto intanto un nuovo fronte nell‘inchiesta per bancarotta su Alitalia avviata nel dicembre scorso, che riguarda AZ Service, la società creata nel 2005 per gestire i servizi di terra.

I pm intendono ascoltare nei prossimi giorni gli otto manager - tra presidenti, amministratori delegati e direttori generali - succedutisi alla guida dell‘azienda tra il 2000 e il 2007, indagati, secondo i casi, per bancarotta per dissipazione o per distrazione.

L‘inchiesta non riguarda Cai, la società che ha rilevato la vecchia Alitalia.

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below