12 maggio 2009 / 13:42 / 8 anni fa

Borsa Usa in calo con banche, crolla Ford, bene farmaceutici

NEW YORK (Reuters) - Gli indici di Wall Street approfondiscono la flessione, avviandosi verso la seconda seduta consecutiva con il segno meno.

<p>Immagine d'archivio. REUTERS/Chip East (UNITED STATES BUSINESS)</p>

Lo S&P 500 si muove sotto la barriera psicologica dei 900 punti, soglia violata per la prima volta da una settimana.

Non si arresta la discesa delle banche, protagoniste di una serie di aumenti di capitale dopo l‘esito degli stress test. Bank of America scende di quasi il 6% e JP Morgan di quasi cinque punti percentuali.

Male il Nasdaq, che paga dazio alla caduta di quasi il 4% di Apple.

Il Dow si difende grazie ai titoli energetici, sostenuti dal rialzo dei prezzi del greggio: Exxon Mobil sale di oltre un punto percentuale.

In denaro i comparti difensivi, in particolare i farmaceutici: Merck avanza di oltre il 2% e Pfizer del 6%.

Ford Motor lascia sul terreno il 10% dopo aver annunciato, nella tarda serata di ieri, un‘offerta di 300 milioni di titoli.

Attorno alle 18,50 italiane, il Dow Jones perde lo 0,41%, lo S&P 500 l‘1,12% e il Nasdaq l‘1,79%.

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below