8 maggio 2009 / 11:53 / 9 anni fa

Fiat, Rinaldini: sindacato non disponibile a tagli in Italia

SESTO SAN GIOVANNI (Reuters) - Il Segretario nazionale della Fiom Gianni Rinaldini dice che il sindacato non è disponibile a tagli occupazionali in Italia, aggiungendo che le maggiori preoccupazioni sono per gli stabilimenti di Pomigliano e Termini Imerese.

“Il problema è cosa succede in Italia”, ha detto Rinaldini a margine dell‘attivo regionale dei delegati Fiom in merito alle conseguenze sulle operazioni di integrazione che sta studiando il gruppo Fiat.

“Se Fiat diventa un grande gruppo internazionale c’è il rischio di una riduzione della presenza nel nostro paese”, ha aggiunto.

“Il sindacato non ha nessuna disponibilità a discutere un ridimensionalemnto dell‘occupazione in Italia”.

Rinaldini ha chiesto poi che “il Governo convochi tutte le parti sociali”.

In merito a quali sono gli stabilimenti a rischio, Rinaldini ha risposto: “sono quelli per i quali non è stato ancora individuato un modello produttivo: quindi Pomigliano e Termini Imerese”.

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below