8 maggio 2009 / 07:47 / tra 9 anni

Borsa Milano sale del 2%, brillano banche, Luxottica

MILANO (Reuters) - Piazza Affari chiude in rialzo con nuovi acquisti sulle banche, dopo gli stress test sulle banche Usa che alla fine non hanno spaventato il mercato.

<p>Borsa Milano sale del 2% in avvio, vola Luxottica, forti banche. REUTERS/Toby Melville</p>

“E’ una giornata un po’ strana con attività non ai massimi, temo che il ribasso delle ultime due ore di ieri abbia evidenziato quello che potrebbe succedere”, dice un dealer.

“Bisogna tornare su sentieri di crescita normali per essere finalmente tranquilli”, aggiunge. “Ora siamo su sentieri di crescita verticale, bisogna che la curva evidenzi una flessione e poi un‘inclinazione minore”.

L‘indice S&P/Mib sale del 3,51%, il Mibtel del 2,8%, AllStars +0,7%. Volumi per 4,4 miliardi di euro.

* LUXOTTICA (+10,14%) è tra le migliori del listino dopo gli utili trimestrali superiori alle attese e le rassicurazioni sull‘inizio del secondo trimestre. Deutsche Bank ha confermato “buy”. Diversi i broker che hanno rivisto al rialzo le stime alla luce del primo trimestre, come Exane Bnp Paribas. Centrobanca (nuovo target price a 13 da 8,8 euro) ha alzato le attese di Eps 2009-2011 in media del 10%. Più cauto Nomura, che conferma il rating “reduce” e non modifica le stime sul 2009 (ricavi -8% su base organica). Il broker dice di continuare a essere focalizzato sul trend al ribasso dei marchi core rispetto all‘andamento del lusso e sul fatto che Luxottica non fornisce ancora una guidance per l‘anno. “Luxottica rimane caro persino alla luce dei nostri nuovi numeri, trattando ancora 14 volte l‘Ebit atteso nel 2009, in linea con la media storica”, secondo Exane. “Pensiamo che in termini di valutazione il titolo rimanga troppo caro per essere acquistato”, in una prospettiva di lungo termine, dice Centrobanca.

* Tra le banche (+4,2% in Europa) brillano B.POPOLARE (+11,22%), POP MILANO (+6,56%), UNICREDIT +8,9%. Secondo un dealer si premiano i titoli che hanno perso di più per i timori legati alla crisi finanziaria.

* Migliora FIAT che sale del 2,5% tra auto europee in lieve rialzo. “Fiat sta lavorando per diventare il secondo gruppo al mondo e c’è un forte sostegno intorno a questa operazione”, dice una dealer che ricorda il calo di oltre il 5% registrato ieri dal titolo.

* Sale del 3,5% ENI tra oil europei positivi (+2,2%).

* PRYSMIAN sale del 3% dopo risultati in linea con le attese di consensus. Secondo un report di Mediobanca, potenziali operazioni di M&A potrebbero spingere il valore del titolo. “Prysmian potrebbe pensare ad acquisizioni che aiuterebbero il settore a consolidarsi”, dice il report.

* Debole FINMECCANICA (-2%) dopo che il Pentagono ha annunciato la riduzione della commessa per il cargo militare C27J, anche se una fonte dell‘azienda ha sottolineato che non ci saranno impatti sui target 2009.

* TISCALI volatile dopo l‘annuncio della cessione degli asset britannici. Chiude in calo dell‘1,7%, dopo una prima reazione negativa e poi un balzo fino a oltre il 10%.

* Al debutto Ikf chiude a 1,049 euro, Neurosoft a 8,5 euro.

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below