8 maggio 2009 / 07:01 / 8 anni fa

Borse Asia-Pacifico: indici positivi con banche, raffinatori

MILANO (Reuters) - Con un colpo di coda sul finale le borse asiatiche virano verso l‘alto e chiudono tutte sui massimi da diversi mesi.

<p>Un uomo sorridente davanti a degli schermi con le quotazioni della borsa di Taipei. REUTERS/Nicky Loh (TAIWAN BUSINESS)</p>

L‘indice MSCI che esclude il Giappone aggiunge un altro +0,4% all‘8,6% messo a segno nelle ultime quattro sedute.

In generale guadagnano le banche, alla luce dei rassicuranti risultati degli ‘stress test’ americani. Proprio i finanziari sono venduti però a TAIWAN, dove la borsa chiude ai massimi di 8 mesi nonostante i realizzi sul settore.

Ad HONG KONG volano i grandi raffinatori sulle aspettative di un rincaro del prezzo del carburante - mentre fosche previsioni sui mesi a venire pesano sui grandi distributori al dettaglio. Giù anche Hutchison Telecommunications, che ha deluso coi risultati di una sua divisione locale.

A SEUL, dove l‘indice ha oscillato fino alla fine tra denaro e lettera, sono salite le banche. Così anche a SYDNEY dove le prese di profitto hanno fatto scendere BHP Billiton, titolo che recedentemente era salito molto.

A SHANGHAI i realizzi sono concentrati sui titoli legati alle materie prime.

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below