30 aprile 2009 / 16:36 / 9 anni fa

Borsa Usa positiva, ma lima rialzi su bancarotta Chrysler

NEW YORK (Reuters) - Indici in rialzo a Wall Street sostenuti da risultati trimestrali migliori del previsto comunicati da società come DOW CHEMICAL oltre che dall‘inatteso calo nelle nuove richieste di sussidio.

Dow Jones e S&P 500 tuttavia limano i rialzi all‘1% dopo l‘annuncio dell‘imminente bancaratta di Chrysler. Il presidente Usa Barack Obama ha ufficializzato l‘accordo tra Fiat e Chrysler, che accederà immediatamente alla procedura Chapter 11.

“Gli investitori si stanno mettendo alla finestra perché vogliono vedere come va a finire la bancarotta di Chrysler”, commenta Angel Mata a Stifel Nicolaus Capital Markets.

“Quando c’è una grossa società americana che dichiara fallimento la gente ha bisogno di verificare la natura della bancarotta”.

Obama ha dichiarato che la procedura sarà veloce ed efficiente. Secondo un consigliere del presidente dovrebbe durare 30-60 giorni.

Alle 18,20 l‘indice Dow Jones sale dello 0,9%, l‘S&P 500 dell‘1%, il Nasdaq dell‘1,8%.

Sale del 18% DOW CHEMICAL. Il gigante della chimica ha comunicato a sorpresa un trimestre in utile, grazie a tagli dei costi, guadagni nel segmento agricolo e minori costi delle materie prime.

Sale solo dell‘1% invece VIACOM dopo risultati superiori alle stime per il primo trimestre. La società ha detto inoltre di non aspettarsi un ulteriore deterioramento del mercato pubblicitario. L‘indice dei media del Dow Jones è in rialzo del 3,6%.

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below