26 aprile 2009 / 11:50 / tra 9 anni

Tremonti: Italia "affezionata" a suo posto in board Fmi

WASHINGTON (Reuters) - L‘Italia, che verserà tra breve altri 8 miliardi di dollari al Fondo monetario come contributo all‘aumento delle sue risorse finanziarie deciso dal G20, si è “affezionata” al suo posto nel consiglio esecutivo del Fondo monetario internazionale.

<p>Il ministro dell'Economia Giulio Tremonti in conferenza stampa a Washington. REUTERS/Mike Theiler</p>

Lo ha detto ieri sera in una conferenza stampa a Washington il ministro dell‘Economia, Giulio Tremonti, rispondendo a una domanda sulla possibilità che Roma rinunci al suo posto nel board dell‘Fmi nell‘ambito di una riforma della rappresentanza europea.

Il ministro ha riconosciuto, però, che “c’è stato un cambiamento dei meccanismi, della governance” a livello internazionale.

“Cambia in continuo l‘architettura: G7, G8, G20... credo che se questa mutazione continua, si imporrà avere una presenza strategica dell‘Europa... il nostro interesse è di contribuire a una governance che tenga conto della forza dell‘Europa”.

Tremonti ha ribadito che, in questa fase di crisi, una rivisitazione delle regole finanziarie sia è cruciale per ristabilire la fiducia e riportare la crescita nell‘economia globale.

Da ultimo, parlando della situazione italiana, il ministro ha detto che non ci saranno per ora nuovi interventi a sostegno dell‘occupazione.

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below