23 aprile 2009 / 07:10 / tra 9 anni

Chrysler, Tesoro Usa migliora offerta a creditori

NEW YORK (Reuters) - Il Tesoro americano ha alzato l‘offerta ai creditori di Chrysler, nell‘ambito delle tortuose trattative che potrebbero portare entro fine mese alla definizione dell‘alleanza con Fiat.

<p>Lavoratori Chrysler all'ingresso della fabbrica a Warren, nel Michigan. REUTERS/Rebecca Cook (UNITED STATES TRANSPORT BUSINESS)</p>

Il Tesoro ha proposto loro di cancellare 5,5 miliardi di dollari di debito (sui 7 miliardi totali) e di prendere una quota del 5% del capitale post-ristrutturazione.

Lo hanno riferito nella notte italiana alcune fonti vicine al dossier.

A inizio aprile il Tesoro aveva proposto ai creditori di rinunciare a circa 6 miliardi di crediti.

I creditori (JP Morgan, Citi, Morgan Stanley e Goldman Sachs), per tutta risposta, avevano invece chiesto di poter conservare circa 4,5 miliardi di debito e di prendere più di un terzo del capitale come contropartita per i 2,5 miliardi di credito ‘cancellato’.

L‘amministrazione Obama ha definito ieri inaccettabile questa offerta.

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below