21 aprile 2009 / 09:56 / 9 anni fa

Greggio stabile intorno a 46 dollari dopo tonfo vigilia

LONDRA (Reuters) - Il greggio si stabilizza intorno ai 46 dollari al barile, prendendosi una pausa dopo la flessione di quasi il 9% della vigilia mentre il mercato attende maggiori indicazioni sulla domanda dai dati sulle scorte Usa.

Il focus è di nuovo sullo stato di salute dell‘economia del maggior consumatore energetico del mondo dopo che ieri Bank of America ha annunciato un balzo delle sofferenze, facendo affondare i mercati azionari.

La forza del biglietto verde ieri ha contribuito alla pesantezza del petrolio, con le commodity prezzate in dollari diventate più costose per i detentori di altre valute.

Oggi gli operatori guardano a una prima fotografia delle scorte settimanali di greggio fornita dall‘American Petroleum Institute, in attesa dei dati più autorevoli dell‘Eia in calendario domani.

Intorno alle 11,30 il greggio Usa per consegna maggio, che scade oggi, sale di 12 cent a 46 dollari.

La scadenza giugno sul Brent guadagna 61 cent a 50,47 dollari.

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below