14 aprile 2009 / 13:09 / 9 anni fa

Usa, vendite dettaglio marzo calano dell'1,1%, consensus +0,3%

<p>Delle persone davanti a un megastore della Virgin che sta chiudendo a Times Square, New York. REUTERS/Lucas Jackson</p>

WASHINGTON (Reuters) - Le vendite al dettaglio negli Stati Uniti sono diminuite molto più delle attese a marzo, subendo probabilmente l‘impatto del declino negli acquisti di auto e prodotti elettronici.

Finisce così la serie di due mesi consecutivi in rialzo che aveva fatto sperare in una ripresa dei consumi.

Il Dipartimento del Commercio ha comunicato che le vendite al dettaglio sono calate dell‘1,1% dopo essere cresciute dello 0,3% (dato rivisto da -0,1%) a febbraio.

La mediana degli analisti interpellati da Reuters prevedeva al contrario un aumento delle vendite dello 0,3%.

I dati sottolineano i continui problemi che affliggono il comparto auto americano, con le vendite di veicoli o di singole parti in calo del 2,3% dopo essere già scese a febbraio del 3%.

Le vendite di benzina sono scese il mese scorso dell‘1,6% dopo essere salite a febbraio del 3,1%. In netto declino anche le vendite di prodotti elettronici, scese del 5,9% rispetto a un rialzo dello 0,7% a febbraio.

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below