2 aprile 2009 / 17:26 / 9 anni fa

Alitalia, fusione AirOne dopo Pasqua, produrrà 800 esuberi

ROMA (Reuters) - Alitalia avvierà la fusione con AirOne dopo Pasqua anche se l‘azienda non ha ancora deciso come affronterà il problema degli 800 esuberi frutto dell‘unificazione delle forze delle due compagnie aeree.

Lo riferiscono due fonti che chiedono di rimanere anonime.

La prima fonte sindacale spiega che “sono emerse altre eccedenze di personale nel dispiegarsi del piano: sono state stimate in 800 unità”.

I nuovi esuberi probabilmente derivano anche a seguito del programma di efficientamento che si sta portando avanti nelle due società e dalla necessità di evitare duplicazioni al momento dell‘unificazione.

La seconda fonte ha detto che si tratta del “personale del call center di AirOne (circa 70 persone) degli amministrativi di Chieti (30 dipendenti) e il resto della manutenzione. In azienda non hanno ancora deciso come affrontare il problema, anche se [l‘Ad Rocco] Sabelli non vuole ricorrere alla Cig, ma trovare soluzioni concordate”.

Problemi potrebbero arrivare, sempre secondo la seconda fonte, dal travaso dei piloti AirOne “per problemi legati agli stipendi”, dice la seconda fonte.

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below