27 marzo 2009 / 08:43 / tra 9 anni

Usa, Obama annuncerà in prossimi giorni nuovo aiuto settore auto

DETROIT/WASHINGTON (Reuters) - Il presidente Usa Barack Obama ha detto ieri sera che la sua amministrazione annuncerà nel prossimi giorni la nuova parte del suo piano per aiutare il settore industriale dell‘auto in difficoltà, se però le imprese si impegneranno in una “decisa” ristrutturazione.

<p>Il presidente degli Stati Uniti Barack Obama. REUTERS/Jim Young</p>

“Ciò che ci aspettiamo è che i produttori di auto si mettano a lavorare con noi per una ristrutturazione. Noi offriremo loro degli aiuti” ha detto Obama.

L‘annuncio ha spinto ieri al rialzo il titolo General Motors Corp di oltre il 14%. Chrysler non è quotata, mentre Ford ha rifiutato i sussidi pubblici.

Un primo segnale della collaborazione delle imprese con lo stimolo del governo è stato dato ieri da Gm che ha annunciato che 7.500 lavoratori hanno accettato la buonuscita e lasceranno l‘azienda entro il primo aprile.

Le due case automobilistiche Usa hanno già ricevuto prestiti di emergenza complessivamente per 17,4 miliardi di dollari per evitare le bancarotta e stanno aspettando, entro il 31 marzo, una risposta dall‘amministrazione Usa alla loro richiesta di altri aiuti per circa 22 miliardi di dollari.

I rappresentanti del governo hanno, tra le altre misure, proposto ai detentori di obbligazioni GM di convertire circa due terzi dell‘ammontare totale di 27 miliardi di dollari in loro possesso in azioni.

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below