24 marzo 2009 / 10:23 / 9 anni fa

Crisi, Iata: compagnie aeree perderanno 4,7 miliardi nel 2009

<p>Un aereo decolla dall'aeroporto di Stansted. REUTERS/Stephen Hird</p>

GINEVRA (Reuters) - Le compagnie aeree di tutto il mondo perderanno 4,7 miliardi di dollari nel 2009 a causa della recessione globale che ha ridotto la domanda del traffico passeggeri e merci, secondo quanto riferito oggi dalla Iata.

L‘Associazione internazionale per il trasporto aereo aveva stimato lo scorso dicembre che il settore quest‘anno avrebbe perso 2,5 miliardi di dollari.

“Oggi la situazione del settore è fosca. A causa della crisi economica, la domanda si è ridotta molto più rapidamente di quanto avevamo previsto qualche mese fa”, ha spiegato in una nota il direttore generale di Iata, Giovanni Bisignani.

Iata, che rappresenta 230 compagnie aeree tra cui British Airways, Cathay Pacific, United Airlines ed Emirates, ha peggiorato anche la sua stima per le perdite delle compagnie internazionali nel 2008 portandola a 8,5 miliardi di dollari dai precedenti 8 miliardi.

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below