21 marzo 2009 / 10:35 / tra 9 anni

Crisi, Banca Mondiale: recessione economia globale 1-2% in 2009

BRUXELLES (Reuters) - L‘economia globale registrerà una contrazione fra l‘1 e il 2% quest‘anno. Lo ha detto oggi il presidente della Banca Mondiale Robert Zoellick, aggiungendo che le dimensioni del rallentamento non hanno precedenti dal tempo della Grande Depressione negli anni 30.

<p>Il presidente della Banca Mondiale Robert Zoellick. REUTERS/Kieran Doherty (BRITAIN)</p>

Parlando a una conferenza a Bruxelles, Zoellick ha fatto riferimento a una previsione del Fondo Monetario Internazionale (Fmi) secondo cui l‘economia mondiale diminuirà dell‘1% quest‘anno.

“Noi della Banca Mondiale usciremo presto con i nostri dati, che saranno probabilmente fra l‘1 e il 2%... Non si vedeva un dato globale come questo dalla Seconda Guerra Mondiale, che in realtà vuol dire dalla Grande Depressione”.

Il capo della Banca Mondiale ha espresso preoccupazione per i tentativi in atto di questo momento per porre rimedio alla crisi, mettendo in guardia dal rischio di fare “troppo poco, troppo tardi”.

Zoellick ha detto che gli stimoli fiscali senza che si affrontino i problemi che stanno alla radice della crisi del credito sarà soltanto uno “zuccherino” con nessun impatto sull‘economia.

Zoellick ha proposto che il G20, che riunisce le maggiori economie del Pianeta e quelle emergenti, e i cui leader si devono incontrare a Londra ad aprile, avvii un processo di revisione per capire se saranno necessarie ulteriori misure di stimolo per far ripartire la ripresa.

Il capo della Banca Mondiale ha messo in guardia da un controllo degli scambi commerciali mondiali con le nazioni che risparmiano all‘interno delle loro economie locali, e ha citato le previsioni della Banca Mondiale secondo cui fino a 400.000 bambini moriranno quest‘anno per l‘effetto indiretto della crisi economica.

“Ci sono cose che vanno aldilà dell‘economia e riguardano la stabilità sociale e politica”, ha detto. “Se i bambini non ricevono l‘adeguata nutrizione nei primi anni della loro vita, si perde una generazione”.

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below