20 marzo 2009 / 15:38 / tra 9 anni

Usa, negata cauzione a Madoff, che resta in carcere

NEW YORK (Reuters) - La corte di appello federale Usa ha respinto la richiesta del finanziere Bernard Madoff, accusato di una truffa da oltre 50 miliardi di dollari, di uscire dal carcere su cauzione in attesa della sentenza nel processo a suo carico.

<p>Il finanziere Bernard Madoff, accusato di una truffa da oltre 50 miliardi di dollari. NO SALES EDITORIAL USE ONLY REUTERS/UNITED STATES MARSHALS SERVICE/FOIA/Handout (UNITED STATES)</p>

Secondo la corte composta da tre giudici Madoff, che rischia l‘ergastolo, potrebbe scappare, e dunque deve restare in carcere fino alla data prevista per il verdetto, il 16 giugno prossimo.

Il tribunale ha così confermato la decisione della corte distrettuale, che la settimana scorsa aveva deciso che Madoff andasse immediatamente in carcere dopo essersi dichiarato colpevole di una frode a danno di numerosi clienti, che secondo l‘accusa ammonterebbe a 65 miliardi di dollari in 20 anni.

“La corte distrettuale non ha sbagliato nel sostenere che l‘imputato non è riuscito a dimostrare con prove chiare e convincenti che non ha intenzione di fuggire”, scrive la corte di appello. “L‘ordine della corte distrettuale è confermato”.

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below