19 marzo 2009 / 20:47 / tra 9 anni

Consiglio Ue, accordo su piano 5 mld per infrastrutture energia

<p>Un momento del Consiglio Ue a Bruxelles. REUTERS/Yves Herman</p>

BRUXELLES (Reuters) - Il Consiglio Ue sta trovando un accordo di massima, che sarà formalizzato probabilmente nella nottata, sul piano da 5 miliardi di investimenti nelle infrastrutture del settore energetico.

Lo confermano diverse fonti comunitarie.

Sul piano da più di tre mesi ci sono trattative in corso fra i vari Paesi, dopo che Italia e Spagna hanno bloccato un accordo iniziale tra Francia e Germania per utilizzare le risorse (residui non spesi) per gasdotti nel Nord Europa.

Il presidente della commissione José Manuel Barroso ha difeso l‘ipotesi di accordo che si andava delineando in questi giorni, vincendo le resistenza di Francia e Germania che volevano il ritorno al progetto iniziale. Già nei passati Consigli l‘Italia aveva ottenuto una ridefinizione dell‘accordo che ora entra a far parte del contributo dell‘Unione al rilancio dell‘economia nel settore energetico.

Secondo fonti comunitarie, la presidenza di turno della Ue ceca ha proposto oggi una nuova mediazione e diverse delegazioni, fra le quali la francese, la britannica, la spagnola e l‘italiana, hanno lasciato intendere che l‘accordo è ormai a portata di mano.

Solo domani mattina si dovrebbero conoscere in dettaglio quante risorse, all‘interno del pacchetto complessivo da 5 miliardi, saranno riservate a ciascun progetto.

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below