14 marzo 2009 / 15:48 / 9 anni fa

Passera: un po' demagogico uso prefetti per controllo credito

di Ian Simpson

CERNOBBIO (Reuters) - Il monitoraggio dell‘attività di prestiti delle banche da parte dei prefetti è “un po’ troppo demagogica”.

E’ quanto ha affermato oggi Corrado Passera, amministratore delegato di Intesa Sanpaolo.

Il provvedimento fa parte delle misure anticrisi adottate dal governo per consentire alle banche di vendere bond al tesoro per potenziare i capitali. Il governo vuole che le banche continuino ad erogare prestiti ad aziende medie e piccole e al consumo per assicurare il flusso del credito.

“Mi sembra che sia stato caricato di un contenuto demagogico eccessivo. Tutte la informazioni che saranno necessarie verranno date. Però a me non sembra una buona idea”, ha affermato Passera.

Evidenziando una divergenza con Tremonti, il governatore della Banca d‘Italia Mario Draghi ha detto ai vertici regionali della banca centrale che i prefetti non hanno il diritto di chiedere dati direttamente alle banche.

Passera ha detto che il bond è uno strumento utile per le banche per competere con istituti esteri che godono di sostegno governativo.

“E’ un strumento per come lo vediamo noi da utilizzare per questo periodo di massima crisi e poi restituire nel più breve possibile”, ha detto.

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below