12 marzo 2009 / 12:51 / tra 9 anni

Ue sta considerando prestito 75-100 miliardi dollari a Fmi

BRUXELLES (Reuters) - L‘Unione europea sta prendendo in considerazione un prestito tra i 75 e i 100 miliardi di dollari al Fondo monetario internazionale per aumentare le sue capacità di concedere finanziamenti.

Si legge nella bozza conclusiva stilata per il vertice Ue del 19 e 20 marzo.

Spiegando nei dettagli quale sarà la posizione dell‘Unione europea nel summit del G20 il 2 aprile a Londra, la bozza appoggia un raddoppio a 500 miliardi di dollari delle risorse a disposizione del Fmi per aiutare i paesi con problemi nei bilanci di pagamento.

Il documento, ottenuto da Reuters, propone di “raddoppiare le risorse del Fondo monetario in modo che possa aiutare i suoi membri in fretta e con flessibilità se incorressero in difficoltà nei bilanci di pagamento” e “si dice d‘accordo con l‘intenzione degli stati membri dell‘Unione europea di accordare un temporaneo e veloce sostegno alla capacità di concedere prestiti del Fmi sotto forma di un prestito di valore complessivo tra i 75 e i 100 miliardi di dollari”.

La sostanza del testo, anticipato dalla presidenza ceca dell‘Ue, non è ancora stata concordata dai membri e potrebbe subire dei cambiamenti.

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below