10 marzo 2009 / 20:25 / 9 anni fa

Truffa Wall Street, Madoff verso ammissione colpevolezza

di Grant McCool e Martha Graybow

NEW YORK (Reuters) - E’ una “corretta aspettativa” quella che Bernand Madoff, l‘uomo d‘affari americano protagonista secondo l‘accusa della più grande truffa mai consumata a Wall Street, si dichiari colpevole nell‘udienza giovedì prossimo. Lo ha detto oggi il suo avvocato.

Alla richiesta del giudice Denny Chin, della Corte distrettuale federale di Manhattan se giovedì prossimo Madoff, 70 anni, si dichiarerà colpevole degli 11 reati ascritti dalla procura, l‘avvocato Ira Lee Sorkin, ha detto. “Penso che sia una corretta aspettativa”.

Il procuratore federale Marc Litt ha detto che non c’è stato alcun accordo sull‘ammissione di colpa da parte di Madoff.

Nel corso dell‘udienza in tribunale su potenziale conflitto di interessi per Sorkin, Madoff ha risposto “Sì, lo sono”, alla richiesta del giudice se fosse soddisfatto che il legale continuasse a rappresentarlo.

Per la procura Madoff, scarcerato dopo il pagamento di una cauzione da 10 milioni di dollari ma agli arresti domiciliari per 24 ore e sotto controllo elettronico nel suo lussuoso appartamento di Manhattan, ha gestito il più grande “schema Ponzi” della storia. Uno schema di questo tipo prevede che i primi investitori vengano pagati grazie ai soldi portati dai nuovi clienti.

La presunta truffa è durata decenni, con un gaudagno che sarebbe andato dal 10 al 12%, ma è crollata con la crisi dei mercati, provocando uno shock per migliaia di investitori in tutto il mondo.

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below