7 marzo 2009 / 10:23 / tra 9 anni

Crisi, Bossi: soldi a banche solo se aiutano imprese

BUSTO ARSIZIO, Varese (Reuters) - Il ministro per le Riforme e leader della Lega Umberto Bossi ha detto oggi che gli aiuti alle banche sono erogati dal governo con il solo scopo di sostenere le imprese.

<p>Il ministro e leader della Lega Umberto Bossi con Roberto Calderoli durante una manifestazione a Pontida, Bergamo il 1 giugno 2008. REUTERS/Paolo Bona</p>

'‘Se non si danno i soldi alle imprese è inutile aiutare le banche’', ha detto Bossi ai giornalisti a margine di un convegno, commentando le misure previste dall‘esecutivo per sostenere gli istituti di credito nell‘attuale fase di crisi.

“Sono d‘accordo con la nazionalizzazione se con questa si intende dare - o ridare - quello che è stato preso in precedenza”, ha spiegato il leader leghista, ricordando con nostalgia il sistema delle casse di risparmio “fatto fuori dalla politica”.

“Ora è saltato tutto”, ha affermato Bossi, dichiarandosi comunque d‘accordo sull‘osservatorio sul credito alle imprese proposto dal ministro dell‘Economia Giulio Tremonti.

“Serve un sistema di controllo legato al governo”, ha detto Bossi. “Abbiamo il dovere di controllare, perché molti imprenditori oggi vanno in banca e si sentono chiudere lo sportello in faccia”.

Non è mancata una frecciatina su Malpensa, con l‘esortazione al presidente del consiglio Silvio Berlusconi a prendersi a cuore una soluzione che non danneggi gli imprenditori del Nord.

“Silvio si ricordi che ha promesso di venire a fare il consiglio dei ministri a Malpensa”, ha aggiunto Bossi.

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below