6 marzo 2009 / 12:16 / tra 9 anni

Fitch: problema Italia è recessione, outlook stabile

MILANO (Reuters) - Finora lievemente defilata e meno direttamente esposta ai venti di una crisi globale che da finanziaria si è definitivamente trasfosformata in economica, l‘Italia comincia ora a essere colpita direttamente dal pesante shock della domanda e si aggiunge ufficialmente alle vittime del crollo della congiuntura.

Al di là dei movimenti giornalieri del differenaziale di rendimento tra Btp e Bund o dei contratti ‘credit default swap’, costo dell‘assicurazione dal rischio di insolvenza, la prospettiva sul rating della Repubblica italiana è e rimane stabile.

Lo dice in un‘intervista a Reuters Brian Coulton, analista Fitch Ratings responsabile per l‘Italia su cui il giudizio dell‘agenzia è di ‘AA-'.

“L‘outlook rimane stabile”, sottolinea Coulton, precisando di riferirsi a un orizzonte di 12-18 mesi.

“Il paese non è finora stato in prima linea in ragione di un indebitamento privato contenuto, ma è ora indubbiamente esposto alla recessione globale” spiega.

“Lo shock principale viene, al momento, dalla domanda estera, specie in considerazione delle difficili condizioni in cui versa uno dei partner commerciali chiave come la Germania” aggiunge.

Punti deboli del paese restano comunque il modesto tasso di crescita sottostante accompagnato da un elevato livello di debito pubblico.

Positiva è comunque, secondo l‘analista, la decisione del governo di procedere con estrema prudenza nelle misure fiscali per il rilancio della crescita proprio alla luce della delicata posizione di bilancio.

Secondo Coulton vale a questo proposito la pena di riflettere su due dettagli.

“In assenza di particolari più precisi su modi e tempi, il governo non ha comunque finora messo a punto misure ambiziose per la ricapitalizzazione delle banche... si parla di un ammontare di fondi piuttosto modesto se paragonato al prodotto interno lordo” osserva.

“Il fatto di non aver varato un pacchetto fiscale aggressivo testimonia che il governo si è reso conto di non essere in posizione di farlo: questo è sicuramente un segnale positivo in un‘ottica di mantenimento del rating” conclude.

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below