5 marzo 2009 / 16:23 / 9 anni fa

Borsa Usa peggiora a metà seduta con General Motors e bancari

NEW YORK (Reuters) - L‘allarme lanciato da General Motors sulla continuità aziendale e i timori persistenti circa il destino delle principali banche Usa, pesano su Wall Street che a metà seduta estende ulteriormente il ribasso.

Alle 18,45 italiane infatti il Dow Jones cede il 2,83%, il Nasdaq il 2,70%, l‘S&P 500 il 3,20%.

Tra i singoli titoli General Motors cede il 17,27% dopo che in un filing alla sec ha paventato la possibilità di portare i libri in tribunale.

L‘indice dei finanziari perde quasi il 7% trainato da Citigroup scivolata sotto 1 euro e in calo del 9%. Il calo della banca dall‘inizio dell‘anno sale a circa l‘85%.

Le blue-chip tecnologiche pesano invece sul Nasdaq. Tra queste si segnala Apple.

In controtendenza Wal-Mart in rialzo di quasi il 3% dopo aver annunciato vendite a febbraio superiori alle aspettative.

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below