5 marzo 2009 / 14:48 / tra 9 anni

Dollaro sale contro euro e sterlina dopo taglio tassi

NEW YORK (Reuters) - Il dollaro sale con decisione dopo che Bce e Banca d‘Inghilterra hanno tagliato i tassi di riferimento, mentre i timori riguardanti l‘andamento dell‘economia globale rafforzano lo status di porto sicuro della divisa Usa.

Il cambio euro/dollaro è sceso sotto la soglia di 1,25, affossato dalle dichiarazioni del presidente della Bce, Jean-Claude Trichet, che, dopo la riduzione di 50 punti base del costo del denaro, ha parlato di inflazione in calo e pronosticato un‘economia debole per l‘intero 2009.

La Bce ha detto di prevedere una contrazione dell‘economia della zona euro nel 2009 compresa fra il 2,2% e il 3,2%, con una ripresa contenuta a partire dal 2010.

In calo anche la sterlina, che risente del taglio dei tassi dello 0,5% e della decisione della Banca d‘Inghilterra di comprare asset per 75 miliardi di sterline per sostenere l‘economia.

Dollaro in rialzo anche contro lo yen: il biglietto verde si è spinto sui massimi da quattro mesi. Oggi, il governo di Tokyo ha comunicato che la spesa per investimenti delle imprese nipponiche fra ottobre e dicembre è crollata del 17,3%.

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below