27 febbraio 2009 / 15:08 / tra 9 anni

Telecom Italia: utile a 2,2 miliardi,taglia cedola a 5 centesimi

MILANO (Reuters) - Telecom Italia taglierà il dividendo delle ordinarie a 5 centesimi di euro per azione e chiude l‘anno con utile netto di 2,214 miliardi.

<p>La sede di Telecom Italia a Milano. REUTERS/Stefano Rellandini (ITALY )</p>

Il gruppo, che conferma per il 2009 le previsioni del piano industriale, ha realizzato ricavi a 30,158 miliardi con una variazione organica del 2,3% rispetto al 2007 ed Ebitda a 11,367 miliardi, in calo del 2,6%, dice una nota.

Gli analisti interpellati da Reuters avevano indicato un utile di 2.095 milioni e ricavi per 30.119 milioni.

La cedola per le risparmio sarà di 6,1 centesimi di euro. Per il 2007 il dividendo delle ordinarie era stato di 8 centesimi, quello delle risparmio di 9,1.

Per quanto riguarda la politica dei dividendi, l‘AD Franco Bernabè ha detto, nella conference con gli analisti, che l‘obiettivo “è offrire una remunerazione competitiva che sia coerente con quella degli operatori concorrenti del settore telecomunicazioni”.

Il debito netto al 31 dicembre è di 34.039 milioni di euro in calo di 1.662 rispetto alla consistenza del 2007.

Il dato è migliore delle attese degli analisti che indicavano 34.556 milioni.

Nel quarto trimestre l‘utile netto è stato di 444 milioni in crescita dai 228 di un anno prima con un Ebitda margin organico del 35,3% su ricavi per 7.759 milioni (-0,3% organico).

“Per Telecom Italia un quarto trimestre con ricavi e margini in netta ripresa che ci ha consentito di raggiungere sostanzialmente gli obiettivi del 2008”, è il commento dell‘AD Franco Bernabè contenuto nella nota.

Il Cda che oggi ha approvato i dati ha anche cooptato Stefano Cao al posto del dimissionario Gianni Mion.

L‘assemblea per l‘approvazione del bilancio è convocata per il 7 e 8 aprile. Il dividendo sarà in pagamento dal 23 aprile con stacco cedola il 20.

AGENZIE RATING SODDISFATTE

Telecom Italia dice di aver avuto incontri con le agenzie di rating che si sono dette molto soddisfatte dei dati e della politica del gruppo.

“Con le agenzie di rating abbiamo avuto colloqui preliminari e ne avremo ancora nelle prossime settimane”, ha detto il direttore finanziario Marco Patuano, nella conference call, rispondendo a una domanda su possibili cambiamenti sul fronte del merito di credito. “Sono molto soddisfatte dei nostri dati e della nostra politica e apprezzano la nostra gestione”.

Moody’s ha un rating Baa2 con outlook stabile, S&P ha BBB con outlook stabile.

AZIONI BALZANO DOPO DATI, MA CHIUSURA POCO MOSSA

Telecom Italia ha salutato con un buon rialzo la proposta di una cedola, seppur ridotta, e la riduzione del debito.

Il dividendo, che è nella parte alta del range atteso, ha sostenuto il titolo, dice un dealer.

Secondo un altro, il movimento delle azioni, che prima della diffusione dei risultati 2008 cedevano quasi il 3% e che dopo sono arrivate a guadagnare oltre il 6%, è anche favorito da ricoperture su un titolo su cui “c‘era molto scoperto”.

Telecom ha chiuso in rialzo dello 0,3% a 0,9665 euro, con un indice S&P/Mib che arretra del 2,5% circa. Volumi appena superiori alla media di un‘intera seduta. Le risparmio guadagnano il 3,8%.

“La riduzione dell‘indebitamento mostra che le azioni intraprese dal management in quella direzione stanno avendo gli effetti voluti”, commenta Gianmaria Bergantino, responsabile gestioni di Bank Insinger.

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below