27 febbraio 2009 / 07:36 / tra 9 anni

Borse Europa attese in netto calo,occhio a minerari e energetici

LONDRA (Reuters) - Le borse europee sono viste aprire in brusco calo, sulle orme di Wall Street, con la debolezza dei prezzi delle commodity che minaccia di colpire i titoli energetici e minerari.

Gli investitori restano tuttavia cauti nell‘ultimo giorno di scambi del mese.

Gli spreadbetter si aspettano per l‘inglese Ftse 100 un‘apertura in calo fino al 2,3%, tra 78 e 89 punti, per il tedesco Dax fino all‘1,8%, tra 56 e 72 punti, e per il francese Cac-40 fino al 2,8%, tra 63 e 77 punti.

Ieri l‘indice paneuropeo FTSEurofirst 300 ha chiuso in rialzo di quasi il 2,3%, senza riuscire a contrastare un calo del 12% da inizio anno.

Nella notte Wall Street è scesa nel corso di scambi volatili che hanno penalizzato i farmaceutici come Merck & Co sul timore che la finanziaria proposta dal presidente americano Barack Obama possa soffocare i profitti.

In mattinata il Nikkei giapponese ha tuttavia terminato la seduta in rialzo di quasi l‘1,5%.

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below