26 febbraio 2009 / 09:27 / tra 9 anni

Borse Europa, in rialzo su banche, vola Rbs, occhio a risultati

FRANCOFORTE (Reuters) - Le borse europee 
avanzano in territorio positivo, in una giornata segnata 
dall'arrivo di molte trimestrali importanti.
Ancora una volta sotto i riflettori i titoli finanziari dopo 
che Royal Bank of Scotland ha manifestato l'intenzione di 
partecipare a un programma del governo inglese di protezione 
degli asset per un valore di 325 miliardi. I titoli delle banche 
inglesi volano negli scambi londinesi, segnando rialzi superiori 
al 30% nel caso di Lloyds Tsb e RBS.
Intorno alle 10,00 il FTSEurofirst 300 guadagna 
oltre il 2%, mentre, tra i singoli listini, l'inglese Ftse 100 sale del 2,39%, il tedesco Dax del 2% e il 
francese Cac 40 dell'1,95%.
Tra i titoli in evidenza:
* ROYAL BANK OF SCOTLAND balza di oltre il 30% sulla 
sua adesione al programma del governo per proteggere i suoi 
asset. L'istituto britannico metterà inoltre mano a un piano di 
ristrutturazione che prevede una riduzione di 2,5 miliardi di 
sterline di costi dopo aver chiuso il 2008 con una perdita di 
24,1 miliardi. Anche  LLOYDS sale a due cifre.
* Il gruppo franco-belga di servizi finanziari DEXIA cede il 4,5%, dopo una perdita 2008 maggiore del 
previsto a causa di nuove svalutazioni.
* Il più grande gruppo assicurativo europeo ALLIANZ continua a scontare le perdite della ex controllata 
Dresdner, realizzando nel 2008 la prima perdita in sei anni, 
deludendo le attese del mercato. Il gruppo sale del 9,7%.
* BRITISH AMERICAN TOBACCO è in rialzo del 2,9% 
sull'annuncio di utili più 19% nel 2008. Il secondo maggiore 
produttore di sigarette al mondo ha affermato di poter resistere 
alla crisi economica meglio della maggior parte delle rivali.
* UBS balza dell'11%, sulla scia della nomina con 
effetto immediato a Ceo di Oswald Gruebel.
* Il gruppo chimico tedesco BASF avanza del 6,5% 
nonostante il lancio di un warning sul declino delle vendite nel 
2009 e su un calo degli utili. Nel quarto trimestre l'Ebit della 
società, al netto di straordinarie, è sotto le stime degli 
analisti.
* Sempre a Francoforte l'utility tedesca RWE perde 
il 2,7% sulla scia di utili netti in calo del 4,1% a 2,56 
miliardi. La società ha tuttavia alzato i suoi target a medio 
termine, annunciando di aspettarsi un aumento in media del 10% 
per anno del suo utile netto ordinario fino al 2012.
* DEUTSCHE POST cede oltre il 9% dopo i risultati 
annunciati ieri sera che hanno evidenziato nel 2008 un Ebit in 
perdita per 567 milioni di euro, contro le attese degli analisti 
di una perdita di 706 milioni.

<p>Immagine d'archivio. REUTERS/Alex Grimm (GERMANY)</p>
0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below