25 febbraio 2009 / 15:33 / tra 9 anni

Borse Europa ampliano cali dopo dato case, rallentano banche

FRANCOFORTE (Reuters) - Le borse europee si rimangiano del tutto gli iniziali guadagni e anzi estendono le perdite, dopo i dati americani sulle nuove case. Pesa anche la delusione degli investitori per il discorso del presidente Barack Obama, che sembra non aver fornito segnali nuovi su come stabilizzare l‘economia.

<p>Immagine d'archivio. REUTERS/Alex Grimm (GERMANY)</p>

Verso le 16,15 l‘indice Ftseurofirst 300 è sui minimi di seduta e perde l‘1,2% a 710 punti mentre i bancari, inizialmente sugli scudi, limano i segni più.

Negative, in particolare, le tlc tra cui si distinguono per il rosso Telecom Italia, Swisscom e France Telecom.

Oltreoceano il Nasdaq cede il 2%, come pure il Dow Jones. Tra i singoli listini, l‘inglese Ftse 100 sale dell0 0,86%, il tedesco Dax dell‘1,31% e il francese Cac 40 dell‘1,45%.

Tra i titoli in evidenza:

* Rallentano ROYAL BANK OF SCOTLAND e LLOYDS, che nella mattinata erano arrivati a guadagnare fino al 5-6% sulla scia di un possibile piano del Tesoro inglese per assicurare i loro asset tossici, scrive il Financial Times.

* Sul fronte svizzero azzerano i guadagni CREDIT SUISSE e UBS, mentre il gruppo farmaceutico NOVARTIS cede ancora il 2% dopo aver ammesso che i risultati del primo trimestre subiranno l‘impatto dei cambi sfavorevoli delle valute.

* Tonica DEUTSCHE BÖRSE, che ieri sera i risultati del 2008 in linea con le attese.

* Gira in negativo il gruppo alberghiero francese Accor, -8%, che oggi ha annunciato utili operativi 2008 calati del 3,5%.

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below