23 febbraio 2009 / 16:52 / tra 9 anni

Usa, indici in rosso su tech e timori piano banche, sale Ford

NEW YORK (Reuters) - Non ha resistito il balzo dei finanziari a Wall Street. Poco dopo l‘apertura gli indici sono girati in negativo, con il Nasdaq in caduta di oltre l‘1,6% e lo Standard & Poor’s di oltre l‘1%, zavorrati dai tecnologici, tra cui Apple in calo del 3% e Google a -1,7%.

<p>Usa, indici in rosso su tech e timori piano banche, sale Ford. REUTERS/Brendan McDermid</p>

Non è bastata alla borsa americana la notizia sulla possibile acquisizione da parte del governo del 40% di Citigroup che ha sostenuto per tutta la mattina le borse europee.

Persistono infatti i dubbi sui piani di stabilizzazione delle banche in una situazione economica che appare sempre più compromessa.

Nel pomeriggio il titolo di Citi sale del 7%, ben al di sotto del rialzo del 16% registrato in apertura, mentre Bank of America avanza del 9,5% e JPMorgan del 3%.

Viaggia in positivo anche Ford, balzata del 16% sulla scia di un accordo provvisorio raggiunto con il sindacato dei lavoratori sui cambiamenti dell‘assistenza sanitaria ai pensionati.

Indifferente al pessimismo generale, non si fa invece scoraggiare Nova Chemicals, in rialzo del 300% dopo aver accettato di essere comprata dalla International Petroleum Investment Company.

Intorno alle 17,10 il Dow Jones cede lo 0,85%, lo Standard & Poor’s 500 l‘1,13% e il Nasdaq l‘1,63%.

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below