11 febbraio 2009 / 11:35 / 9 anni fa

Crisi, calo record 8,5% consumi elettrici gennaio

ROMA (Reuters) - La frenata della produzione industriale ha portato in gennaio un calo dell‘8,5% dei consumi elettrici, -8% il dato normalizzato, segnando il decremento maggiore da 34 anni.

<p>Un commesso in un negozio di tv ed elettronica a Roma. REUTERS/Alessandro Bianchi (ITALY)</p>

Lo rende noto Terna, società proprietaria della rete di trasmissione nazionale di energia elettrica ad alta tensione, assicurando che il forte calo dei consumi non inciderà sullo sviluppo del network.

“Il pesante calo dei consumi elettrici di inizio anno riflette la perdurante fase di debolezza della produzione industriale che, per il mese di gennaio, ha mostrato una flessione a due cifre [-15,2% su anno] secondo i dati del Centro Studi Confindustria”, si legge nel comunicato.

In particolare, il mese scorso la quantità di energia elettrica richiesta in Italia è stata pari a 27,3 miliardi di kilowattora, con un calo, appunto, dell’ 8,5% rispetto ai volumi richiesti a gennaio dell‘anno precedente.

Un simile calo della domanda elettrica mensile fu registrato 34 anni fa, precisamente nell‘agosto del 1975 con un -7,6%, dice Terna che non possiede dati comparabili precedenti.

NESSUN IMPATTO SU SVILUPPO RETE

Terna dice che “l‘andamento negativo dei consumi elettrici non andrà a incidere sulle attività di sviluppo della rete previste”.

L‘Autorità per l‘energia elettrica e il gas, spiega Terna, ha introdotto, infatti, un meccanismo di “mitigazione” del rischio connesso alla prevista diminuzione dei consumi di energia elettrica.

Il meccanismo, attraverso una “franchigia” di +/-0,5%, rende anelastici i ricavi tariffari di Terna rispetto all‘andamento del fabbisogno elettrico “garantendo in questo modo la continuità degli investimenti di sviluppo che la società ha programmato per potenziare e ammodernare la rete di trasmissione nazionale (2,6 miliardi di euro sul totale di 3,4 miliardi dal 2009 al 2013)”.

Alle 13 il titolo Terna è sostanzialmente invariato sui valori di ieri a 2,5175 euro.

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below