11 febbraio 2009 / 10:35 / 9 anni fa

Petrolio, Iea stima calo domanda 2009 di 980.000 barili giorno

LONDRA (Reuters) - La domanda di petrolio mondiale nel 2009 diminuirà ben oltre le previsioni a causa dell‘estrema debolezza dell‘economia globale.

È la previsione dell‘Agenzia Internazionale dell‘Energia (Iea) con sede a Parigi, secondo cui nell‘anno in corso la domanda di petrolio dovrebbe scendere di 980.000 barili al giorno a 84,7 milioni di barili.

La precedente stima dell‘Agenzia era di una contrazione di 500.000 barili al giorno. La domanda di greggio è adesso attesa in calo di 1,4 milioni di barili al giorno rispetto al 2007, prima che il balzo dei prezzi e il rallentamento dell‘economia globale abbia iniziato ad avere effetti negativi sulla domanda.

“Il trend di crescita della domanda di petrolio sopra l‘1% è svanito principalmente a causa del balzo dei prezzi e più recentemente per il peggioramento della crisi economica e finanziaria”, si legge in un reporti dell‘Iea.

L‘Agenzia ha detto inoltre di avere rivisto al ribasso le stime sulla domanda di petrolio dopo che l‘Fmi ha tagliato le stime sulla crescita del Pil mondiale per il 2009 allo 0,5%.

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below