9 febbraio 2009 / 08:45 / tra 9 anni

Borsa Milano chiude in rialzo, balza Unicredit, bene Fiat

MILANO (Reuters) - Piazza Affari archivia la seduta in rialzo con un allungo nel finale grazie al miglioramento di Wall Street. In una giornata caratterizzata da scarsi scambi e pochi spunti di rilievo gli acquisti si sono concentrati sui bancari, energetici e Fiat, mentre cedono terreno i media, in linea con gli altri listini continentali.

<p>Immagine d'archivio della Borsa di Milano. REUTERS/Stefano Rellandini (ITALY )</p>

“L‘andamento odierno (della borsa milanese) ritraccia quallo visto nelle ultime giornate, con un rafforzamento nelle fasi finali dopo un‘alta volatilità intraday”, commenta un trader che a livello globale ricorda la forte attesa per il via libera al piano di rilancio dell‘economia Usa voluta dall‘amministrazione Obama rinviato a domani.

L‘indice S&P/Mib chiude in rialzo dell‘1,24%, il Mibtel dell‘1,1% e l‘AllStars dell‘1,13%. Scambi per un controvalore di circa 1,7 miliardi di euro.

* Tra i bancari, tonici in tutta Europa (Stoxx +1%) sulla scia di Barclays, vola UNICREDIT (+5,12%) dopo la conferma che i soci libici sottoscriveranno ulteriori 250 milioni di euro di prestito obbligazionario convertibili mentre venerdì scorso, il principale socio, la Fondazione CariVerona aveva annunciato di non partecipare all‘operazione.

“La reazione positiva del titolo Unicredit oggi sorprende. Qualcuno, per giustificare il rialzo, dice che si stanno chiarendo i rapporti all‘interno dell‘azionariato”, dice un trader.

Intanto il comitato nomine di Piazza Cordusio ha preso atto della volontà della larga maggioranza dei soci di confermare l‘attuale AD Alessandro Profumo e il presidente Dieter Rampl.

* Nel resto del comparto particolare evidenza per INTESA SANPAOLO (+2,4%), POP MILANO (+1,4%) e BANCO POPOLARE (+2,1%)

* FIAT sale dell‘1,79% proseguendo il cammino positivo sull‘effetto del decreto anti-crisi che comprende incentivi al settore auto. Il titolo beneficia inoltre dei dati positivi sulla produzione di auto in Brasile, mercato particolarmente importante per la casa torinese.

* I rialzi delle quotazioni del petrolio spingono i titoli del comparto con SAIPEM a +5% grazie anche al “Buy” di Nomura. Bene TENARIS (+2,3%) il cui target price è stato rivisto al rialzo da Goldman Sachs. Più indietro ENI (+0,6%).

* Sul fronte dei maggiori rialzi nell‘indice S&P/Mib da segnalare GEOX (+3,6%) e IMPREGILO (+3,4%)

* Maglia nera del paniere principale è AUTOGRILL (-2,3%) sui cui pesa la decisione di Exane di tagliare il rating a “underperform”.

“Il titolo è da diverso tempo sottopressione, e gli ultimui dati sul rallentamento del traffico hanno pesato”, aggiunge un trader.

* Negativi i media, sostanzialmente in linea con lo stoxx europeo di settore: MEDIASET arretra dell‘1,3%.

Solo lievemente negativa ma con un ampio recupero nel finale, SEAT PAGINE GIALLE (-0,6%) nella giornata in cui è scattato il raggruppamento azionario e dell‘annuncio che l‘AD Luca Majocchi lascerà l‘azienda entro il 30 giugno 2009.

* ENEL lascia sul terreno circa un punto percentuale. Secondo un operatore pesa la prospettiva dell‘esborso per acquisire il 25% di Endesa ancora detenuto da Acciona.

* Fra le small e mid cap corrono IRIDE (+7,2% ) ed ENIA (+5,7%) dopo che, nel week-end i sindaci dei comuni azionisti delle utility hanno sciolto gli ultimi dubbi sulla fusione, aprendo quindi la strada alle assemblee straordinarie che dovranno approvare il progetto.

* Forte TISCALI, in rialzo del 9,6%. Nelle sale operative non segnalano motivi particolari alla base del movimento.

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below