3 febbraio 2009 / 17:14 / 9 anni fa

Italia, inflazione gennaio attesa sotto 2% su anno

MILANO (Reuters) - L‘inflazione italiana dovrebbe aver segnato un rallentamento anche a gennaio, portando il tendenziale sotto la soglia del 2% per la prima volta da settembre 2007, con la prospettiva di un‘ulteriore frenata fino ad avvicinarsi allo zero nei mesi estivi.

E’ quanto emerge da un sondaggio condotto da Reuters tra gli analisti che a gennaio si aspettano un incremento annuale dell‘indice Nic dell‘1,9% (mediana), con un andamento invariato su mese.

“Ci aspettiamo che il trend al ribasso continui, con un dato tendenziale dell‘inflazione headline leggermente sopra lo zero nei mesi estivi”, dice Luigi Speranza di Bnp Paribas.

L‘indice armonizzato è visto in crescita del 2% su base tendenziale, mentre quello congiunturale dovrebbe segnare una flessione dell‘1,1%. “Questo mese - sottolinea Francesca Panelli di Aletti Gestielle Sgr - risente di un effetto tipicamente stagionale che è quello dei saldi”.

A dicembre i prezzi al consumo erano saliti del 2,2% su anno (-0,1% su mese).

I dati saranno pubblicati dall‘Istat il 5 febbraio alle 11. E’ intanto già uscita la stima flash sull‘inflazione della zona euro, che a gennaio è rallentata più delle attese a +1,1% su anno, toccando livelli che non vedeva da 10 anni. Il Cpi tedesco (preliminare) è sceso a +0,9%, minimo da febbraio 2004.

ENERGIA ANCORA DETERMINANTE, SALDI FORTI

“Tra i principali elementi che determinano il calo dell‘inflazione c’è ancora l‘energia, per il duplice effetto del calo dei carburanti e del calo delle bollette elettriche e del gas; dentro l‘housing scende anche il gasolio da riscaldamento: dovrebbe essere quindi la componente energetica il maggiore driver ribassista, come avvenuto a dicembre”, commenta Marco Valli di Unicredit Mib.

Secondo l‘analista a contribuire al processo di disinflazione c’è anche il settore alimentare e, tra le componenti ‘core’, quello dei beni e servizi per la casa. “Il resto è tutto sommato stabile”, afferma.

Alimentari, bollette e benzina sono chiamati in causa anche dagli altri analisti.

Speranza sottolinea per il dato Ipca che “gli sconti stagionali sono stati molto forti”.

DISCESA PROSEGUE, PUNTO MINIMO IN ESTATE

La fase di trend discendente è vista continuare anche nell‘anno appena iniziato.

“Mi attendo una media annua nel 2009 dell‘indice Nic a +1,3%, con un evidente rallentamento dal +2,2% di dicembre”, dice Panelli, indicando un punto minimo tendenziale ad agosto, “comunque sopra l‘indice europeo che vediamo negativo nei mesi estivi”. Nell‘utlima parte dell‘anno l‘analista di Aletti si aspetta “una modesta accelerazione grazie all‘effetto-confronto con la correzione della materie prime registrata lo scorso autunno”.

La distanza con il dato europeo è sottolineata anche da Marco Valli: “Il differenziale Italia/eurozona tende ad aumentare in questa fase di allentamento dell‘inflazione guidata da energia e alimentare. Ci aspettiamo una graduale ripresa della componente energetica nella seconda parte dell‘anno: allora vedremo un restringimento del differenziale”, che, spiega l‘economista, “è dovuto anche alla minore reattività dell‘Italia ai movimenti dei prezzi del petrolio”.

Per Valli il punto di minimo dell‘inflazione sarà a luglio, quando toccherà un livello “appena sopra lo zero”.

Speranza guarda ancora più lontano prevdendo “un‘inflazione in calo anche nel 2010”, sia per il dato generale che per quello core, dopo una risalita tenporanea trainata dalla componente energetica nella seconda parte del 2009. Per l‘anno in corso Speranza vede l‘Ipca italiano a +1%, contro un +0,5% dell‘eurozona.

Segue la tabella con il dettaglio delle previsioni per l‘indice Nic di 11 istituti (13 per il dato tendenziale) e per l‘Indice Ipca di 16 istituti:

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below