29 gennaio 2009 / 18:47 / 9 anni fa

Crisi,Tremonti:bad bank non è via giusta,congelare asset tossici

DAVOS (Reuters) - La creazione di una bad bank che compri gli asset tossici delle banche a spese dei contribuenti non è la via giusta da seguire.

Lo ha detto il ministro dell‘Economia Giulio Tremonti rilanciando la proposta di sterilizzare nel bilancio delle banche le attività illiquide fino a che la crisi non sarà superata.

“Si può fare ma non a pagamento, non con i soldi dei contribuenti perché così non è la via giusta”, ha detto Tremonti a margine del World economic forum di Davos.

Il ministro propone invece di segregare contabilmente gli asset tossici in modo da garantire “trasparenza senza costare ai cittadini. Dire che questi asset per circa 50 anni non esistono, che li metti da parte”.

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below