28 gennaio 2009 / 16:42 / tra 9 anni

Italia, Fmi: quadro fosco, necessarie riforme contro crisi

WASHINGTON (Reuters) - L‘Italia ha poco spazio di manovra per rispondere alla crisi con misure di stimolo fiscale dato l‘alto livello del debito pubblico. Sono quindi necessarie riforme strutturali.

<p>Il vice presidente del Fondo monetario internazionale (Fmi) Charles Collyns. REUTERS/Jamil Bittar</p>

Lo ha detto rispondendo alle domande dei giornalisti Charles Collyns, vice capo economista del Fondo monetario internazionale nella conferenza stampa dopo la pubblicazione del World economic forum aggiornato.

“Il nostro outlook sull‘Italia è piuttosto fosco. Il Pil continua infatti a contrarsi. Il paese è entrato nella crisi mondiale trovandosi di già in una condizione di debolezza per via del crollo della domanda mondiale in settori chiave per l‘export italiano” ha detto Collyns.

“Il paese ha inoltre poco spazio per rispondere alla crisi dal punto di vista dello stimolo fiscale dato l‘alto livello del debito pubblico. C’è bisogno di altre riforme strutturali”.

Il funzionario ha poi rimandato la questione Italia al bollettino del Fondo che uscirà all‘inizio del mese prossimo.

Secondo le stime aggiornate pubblicate oggi, il Fondo per vede il Pil italiano una contrazione di 2,1% nel 2009 e di 0,1% nel 2010. Nel Weo dello scorso novembre, la previsione per quest‘anno era di una contrazione limitata allo 0,6%.

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below