28 gennaio 2009 / 09:06 / tra 9 anni

Borsa Milano chiude tonica con Europa, brillano banche e Fiat

MILANO (Reuters) - Piazza Affari archivia in deciso rialzo una seduta vissuta al traino dei bancari, contagiati dall‘ottimismo sul settore che oggi ha dominato la scena sia in Europa che negli Stati Uniti.

<p>Borsa Milano parte tonica su scia Usa, recupera STM, bene banche. REUTERS/Denis Sinyakov</p>

Un gestore parla tuttavia di “movimenti irrazionali” dei mercati, sostenuti principalmente dai rimbalzi dei comparti più venduti di recente, in assenza di motivi fondamentali in grado di giustificare le fiammate di molti titoli.

L‘S&P/Mib chiude in rialzo del 3,39% e il Mibtel del 2,41%, l‘indice Allstars guadagna l‘1,29%. Volumi nel finale per circa 1,8 miliardi di euro.

In Europa il Dj Stoxx sale del 3,2%.

* Particolarmente tonici in tutta Europa i bancari, tra i più tartassati dalle vendite l‘anno passato. L‘indice europeo di settore sale dell‘11,5%, mentre a Milano UNICREDIT mette a segno un +11,6%, INTESA SANPAOLO avanza del 7%, BANCO POPOLARE del 6,9%, POP MILANO del 6,4%. In gran spolvero anche i titoli dei principali istituti Usa in un clima di ottimismo sulla rapidità con cui l‘amministrazione Obama si muove per stabilizzare il comparto bancario. “Le banche italiane beneficiano anche del decreto anticrisi”, che potrebbe aiutarle nel raggiungere gli obiettivi di Tier1, nota un operatore.

* Ben acquistata FIAT, che con un progresso supeiore al 6% sovraperforma un comparto europeo comunque tonico (+4,5%). “Il pacchetto di aiuti che il governo italiano dovrebbe varare per il settore auto potrebbe essere di importo limitato, ma è sempre un passo”, dice una trader facendo esplicito riferimento ad ipotesi di stampa per cui l‘intervento diretto sarebbe sui 300 milioni. Dalle sale operative si segnala comunque come il titolo fosse stato fortemente venduto nei giorni scorsi.

* Tra i settori premiati dal denaro anche quello assicurativo, che in Europa brilla con un +8,5% e a Piazza Affari vede distinguersi in modo particolare GENERALI, in progresso del 6,4%, e FONDIARIA SAI, +5,5%.

* Sul fronte negativo la peggiore del paniere principale con un -3% è STM, reduce dal rialzo della vigilia. Maglia nera di un comparto tech europeo che sale del 3,5%, la società ha deluso con il quarto trimestre e avvertito che i ricavi d‘inizio 2009 saranno sotto il consensus.

* Debole anche TELECOM ITALIA, in calo del 2,9% in un settore che a livello europeo è moderatamente positivo. “Con questo tipo di mercato soffre perché è un titolo visto come difensivo, come i farmaceutici e le utility”, osserva il gestore. In quest‘ultimo comparto cedono terreno in particolare SNAM RETE GAS, -2% circa, e TERNA, -0,9%.

* Tra i media si sgonfia parzialmente la corsa dell‘ESPRESSO, +2,3% - sotto i massimi intraday - dopo il +11% della vigilia.

* Tra i minori da segnalare il balzo del 24% di AICON e il progresso di quasi il 10% di PININFARINA.

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below