27 gennaio 2009 / 13:11 / tra 9 anni

Auto Italia, immatricolazioni gennaio in forte calo

MILANO (Reuters) - Il Centro Studi Promotor (Csp) prevede per il mese di gennaio 2009 un calo delle immatricolazioni superiore al 30%.

<p>Immagine d'archivio. REUTERS/Giampiero Sposito (ITALY)</p>

“Fino a metà mese si rivelava un calo delle immatricolazioni del 30%, con punte del 50% per alcune case”, dice Gian Primo Quagliano, responsabile del Centro Studi Promotor a Reuters.

“L‘apertura del tavolo per gli incentivi al settore, a metà mese, può aver rallentato ulteriormente le immatricolazioni nella seconda parte di gennaio”, aggiunge.

I governi dell‘Unione Europea, il 16 di questo mese, hanno raggiunto un accordo per aiuti al settore auto, ma hanno chiesto una risposta coordinata.

“Le aspettative di incentivi è probabile abbiano rallentato notevolmente se non bloccato di fatto il mercato nella seconda parte del mese”, aggiunge.

Nel caso di incentivi all‘auto il consumatore tende infatti a rinviare l‘acquisto per beneficiare dei contributi offerti dallo Stato. Le misure, una volta entrate in vigore, sono destinate ad aumentare le immatricolazioni.

Il settore dell‘auto sta vendendo il 60% in meno rispetto all‘anno scorso, ha detto l‘AD Fiat Sergio Marchionne secondo quanto riportato dal Sole 24 Ore. Il quotidiano, citando fonti vicine al Lingotto, dice che il calo è relativo al mese di gennaio rispetto al corrispondente mese 2008.

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below