23 gennaio 2009 / 19:12 / 9 anni fa

Fisco, Berlusconi augura ad Obama di riuscire a tagliare tasse

MILANO (Reuters) - La riduzione della pressione fiscale è un‘aspirazione di tutti i capi di governo in tutti i Paesi e l‘augurio del presidente del Consiglio Silvio Berlusconi al neo presidente degli Stati Uniti, Barack Obama, è quello di riuscire nell‘intento.

“Ridurre la pressione fiscale in ogni Paese è aspirazione di tutti, auguro a Obama di poterlo fare”, ha detto Berlusconi, intervenendo telefonicamente alla registrazione della trasmissione di RaiDue “Malpensa Italia”..

Parlando, più in generale, di finanza pubblica il presidente del Consiglio ha detto che “il federalismo fiscale introduce la responsabilità diretta delle amministrazioni locali e probabilmente contribuirà a controllare di più le espese ed evitare gli sprechi”.

In studio, il ministro dell‘Economia Giulio Tremonti, rispondendo a Massimo D‘Alema, anche lui collegato alla registrazione e che aveva criticato l‘attuale politica del governo che permette la crescita dell‘evasione, ha detto che la fuga dalle tasse “in Italia è un dato storico; un fatto strutturale da gestire, ma a noi non risulta sia cresciuta”.

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below