21 gennaio 2009 / 08:06 / 9 anni fa

Borse Europa, indici riducono cali dopo buon avvio Wall Street

LONDRA (Reuters) - I persistenti timori sul settore finanziario continuano a penalizzare le borse europee, che tuttavia risalgono dai minimi intraday indirizzandosi verso la parità grazie all‘avvio positivo di Wall Street, incoraggiata dalle buone prospettive di Ibm.

<p>Borse europee viste ancora negative. Nella foto la borsa di Francoforte. REUTERS/Alex Grimm</p>

Recupera il segno più il comparto bancario, in un contesto che vede susseguirsi iniziative di sostegno da parte dei governi europei. Il Belgio sta pensando a una seconda tornata di aiuti per le banche, anche la Francia e la Germania hanno offerto ulteriore supporto mentre lunedì la Gran Bretagna ha lanciato alle sue banche una nuova linea di credito multimiliardaria.

Tuttavia la britannica BARCLAYS cede l‘11,5% sui timori di necessità di ulteriori aiuti statali o di una completa nazionalizzazione.

Intorno alle 15,35 l‘indice FTSEurofirst 300 cede lo 0,2%. Tra i singoli listini, il britannico Ftse perde lo 0,68%, il Cac 40 francese è in calo dello 0,34% mentre il Dax tedesco segna un rialzo dello 0,46%.

Tra gli altri titoli in evidenza:

* CREDIT SUISSE inverte la tendenza e guadagna oltre il 5%, dopo essere stata penalizzata in mattinata dalle indiscrezioni di un giornale svizzero che ha scritto di una possibile perdita 2008 fino a 6 miliardi di franchi.

* Brilla con un +11% SOCIETE’ GENERALE dopo aver comunicato di prevedere per il passato esercizio circa 2 miliardi di utili e un Tier 1 all‘8,5%.

* ERICSSON balza di oltre l‘11% grazie a risultati trimestrali superiori alle stime degli analisti, in termini di utile operativo. Il gruppo di tlc ha anche detto che proseguirà la politica di taglio dei costi.

* Il progresso di CONTINENTAL si attesta a oltre il 4% ma ben sotto i massimi intraday. Schaeffler, azionista con il 49,9%, ha smentito indiscrezioni stampa secondo cui il gruppo potrebbe prendere il controllo di Continental.

* Lettera sui media spagnoli dopo la decisione di Ubs di tagliare il target price di TELECINCO e ANTENA 3 e più in generale sui timori per l‘impatto della crisi sul settore. Telecinco lascia sul terreno quasi il 9%, Antena 3 lo 0,3% e PRISA circa il 3%.

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below