15 gennaio 2009 / 17:44 / 9 anni fa

Bce taglia i tassi, si aggrava la crisi delle banche

di Sakari Suoninen ed Elinor Comlay

FRANCOFORTE/NEW YORK (Reuters) - La Banca centrale europea ha tagliato oggi i tassi d‘interesse di mezzo punto a fronte della crisi globale che sta mettendo in dubbio la capacità delle più importanti banche di superarla senza esserne travolte.

La Bce ha ridotto il tasso d‘interesse al 2%, raggiungendo il livello minimo nella sua storia decennale, mentre Stati Uniti e Giappone hanno già tagliato i tassi fino a raggiungere quasi lo zero.

“Dopo la decisione di oggi siamo al 2%. Non abbiamo detto che questo è il limite minimo per i tassi”, ha detto Jean-Claude Trichet, presidente della Bce.

Trichet ha anche detto che un eventuale ulteriore taglio dei tassi verrà preso in considerazione nell‘incontro di marzo e non in quello di febbraio precisando, durante l‘abituale conferenza stampa, che “il prossimo importante incontro sarà a marzo”.

Trichet ha detto che la Bce ha tagliato i tassi “anticipando le prossime cattive notizie che ci aspettiamo giungano dal (fronte della) economia reale”.

L‘inflazione della Zona Euro è scesa all‘1,6% nel mese di dicembre, al di sotto del target della Bce di poco inferiore al 2%.

In Giappone, i dati macroeconomici hanno sottolineato il rischio di deflazione con gli ordini core di macchinari da parte del settore privato -- un indicatore chiave della misura degli investimenti delle aziende -- che hanno subìto una contrazione record del 16,2% a novembre rispetto al mese precedente [ID:nT231737].

Mentre proseguono le riduzioni dei tassi e i pacchetti di aiuti dei governi, tra cui la promessa del presidente francese Nicholas Sarkozy di usare “molto denaro” per sostenere i produttori di auto del suo Paese, anche per il settore bancario si profilano all‘orizzonte nuovi guai. [ID:nLF130193]

La banca statunitense JP Morgan Chase & Co ha chiuso il quarto trimestre con un utile in calo del 76% sotto il peso delle svalutazioni su crediti inesigibili e su perdite legate all‘investment bank. [nN1491543]

L‘utile netto del trimestre è sceso a 702 milioni di dollari, o 7 cents per azione, dai 3 miliardi (86 cent per azione) di un anno fa.

“I risultati finanziari del quarto trimestre sono stati molto deludenti”, ha detto l‘AD Jamie Dimon in una nota.

La più importante banca giapponese, Mitsubishi Ufj Financial Group, ha detto di aver perso almeno 3,2 miliardi di dollari nel portafoglio di investimenti finanziari nel terzo trimestre. [ID:nT235606]

Le banche giapponesi sono meno esposte a un epilogo simile a quello avvenuto negli Usa nel mercato dei mutui americani ma hanno subìto gravi conseguenze a causa della crollo dei prezzi delle azioni.

Ma anche le banche abbastanza solide stanno creando preoccupazioni, con Bank of America prossima a ricevere miliardi di dollari in aiuti da parte del governo americano, secondo quanto riferito a Reuters da una fonte vicina alla vicenda. BoA ha acquistato la banca d‘investimenti Merrill Lynch.

Citigroup ha già ottenuto 45 miliardi di dollari in fondi del governo mentre Bank of America e Merrill ne hanno ricevuti 25 miliardi.

Ieri un profit warning per la banca tedesca Deutsche Bank e una previsione che Hsbc possa aver bisogno di capitale fresco hanno minato la fiducia nei confronti di due importanti istituiti di credito europei. [ID:nLE660728]

Citigroup dovrebbe illustrare i risultati trimestrali domani e gli analisti si aspettano per la quinta volta di seguito perdite per molti miliardi di dollari. La banca dovrebbe dare dettagli su una riorganizzazione della compagnia studiata per garantirne la sopravvivenza.

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below