13 gennaio 2009 / 18:14 / 9 anni fa

Malpensa,Formigoni:liberalizzare voli internazionali e nazionali

MILANO (Reuters) - Il presidente della Regione Lombardia, Roberto Formigoni, ha detto oggi che sta lavorando “a un piano alternativo a quello di Cai” per garantire lo sviluppo degli aeroporti lombardi, chiedendo una piena liberalizzazione dei voli internazionali e anche nazionali per far sì che Malpensa continui a essere un hub.

“Malpensa ha tutte le condizioni per continuare ad essere un aeroporto di grande traffico internazionale e intercontinentale”, ha detto Formigoni in Consiglio regionale.

Il Governatore della Lombardia ha chiesto “una piena liberalizzazione dei voli, non solo di quelli internazionali -- come previsto dall‘emendamento approvato alla Camera e in via di attesa di approvazione definitiva dal Parlamento -- ma anche delle tratte nazionali, per ricostruire le condizioni per cui Malpensa sia un hub”.

Formigoni ha detto che occorre lavorare per attrarre altre compagnie aeree a Malpensa aggiungendo che “alcune sono già pronte” e che “altre vogliamo convincerle anche offrendo loro di entrare sul mercato nazionale italiano”.

“Purtroppo Alitalia ha preferito l‘alleanza con Air France e quindi ha optato per un piano industriale penalizzante per Malpensa e per noi inaccettabile”, ha detto Formigoni.

“RIDUZIONE INACCETTABILE DI LINATE”

A proposito del futuro di Linate, il Governatore della Lombardia ha detto di essere disposto a ragionare su una razionalizzazione di questo scalo.

“Però nel piano di Cai si parla di una riduzione fortissima di Linate, alla sola navetta Milano-Roma, mentre a fronte di questo prezzo pesantissimo Malpensa non sarebbe riportata alle condizioni operative di prima del 31 marzo ma soltanto ai due terzi di allora. Insomma ci sarebbe solo una minore penalizzazione di Malpensa a fronte di una colonizzazione totale di Linate. Questo è inaccettabile”, ha aggiunto.

Formigoni, citando i dati dell‘accessibilità intercontinentale di Milano, ha detto che è scesa “fatto 100 l‘accessibilità di Heathrow, da 40 a 22, mentre Roma è salita al 49”.

“Milano capitale economica non può avere un accessibilità ridotta a meno della metà di Roma”, ha detto.

Intanto oggi, nel giorno del debutto della nuova Alitalia, ci sono stati nuovi disagi per il traffico aereo di Linate, Malpensa e Fiumicino, a causa di una manifestazione dei lavoratori degli scali milanesi per sollecitare il governo alla liberalizzazione dei diritti di traffico degli aeroporti.

Probabilmente già la settimana prossima, il Governatore lombardo incontrerà i vertici di Cai e inviterà i principali soggetti istituzionali, economici e sindacali a un momento di lavoro comune, sottolineando l‘importanza della “sinergia e della collaborazione” tra tutte le istituzioni.

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below