12 gennaio 2009 / 17:14 / tra 9 anni

Alitalia, il 25% ad Air France per 323 milioni di euro

ROMA (Reuters) - Il cda della nuova Alitalia ha accettato l‘offerta avanzata da Air France-Klm per il suo ingresso nella nuova compagnia.

I termini dell‘intesa sono stati spiegati in conferenza stampa dai vertici della compagnia italiana, il presidente Roberto Colaninno e l‘ad Rocco Sabelli.

Air France-Klm pagherà 323 milioni di euro per rilevare il 25% di Alitalia con un sovrapprezzo, ha spiegato Colaninno, di 40 milioni per la sua quota.

Secondo la compagnia franco-olandese l‘accordo avrà un effetto accrescitivo sugli utili a partire dal secondo anno. Air France vede un Roe (Return on investiment) del 15% dal terzo anno.

Air France-Klm avrà 3 membri su 19 del consiglio d‘amministrazione di Alitalia e 2 membri su 9 del comitato esecutivo.

Per i soci italiani di Cai, il cui investimento ammonta in totale a 1,1 mld, Colaninno ha confermato un accordo di lock-up per 4 anni. Fino al 12 gennaio 2013, quindi, nessun azionista italiano potrà trasferire azioni al di fuori del gruppo di azionisti Alitalia o di Air France-Klm.

L‘accordo di lock-up non sarà più valido solo nel caso di una quotazione in Borsa, possibile a partire dal terzo anno.

PASSERA: ORA LAVORARE PER “GRANDE MALPENSA”

“La partnership tra Alitalia ed Air France-KLM sarà basata su una strategia multi-hub, che fino ad oggi era concentrata sugli aeroporti di Parigi Charles de Gaulle ed Amsterdam Schiphol, e che - a seguito dell‘accordo - sarà rafforzata dall‘ingresso di Roma Fiumicino e di Milano Malpensa in una posizione paritaria rispetto ai primi due hub”, spiega una nota del vettore italiano.

Esprimendo soddisfazione per l‘accordo, l‘ad di Intesa-San Paolo Corrado Passera ha detto che “ora bisogna lavorare tutti insieme per la grande Malpensa”.

Secondo il responsabile della divisione Corporate e investement banking di Intesa Sanpaolo e componente del cda Alitalia, Gaetano Micciché, “grazie all‘ampliamento strategico dell‘alleanza con Air France-Klm, [Alitalia] vede rafforzato il suo ruolo nel principale network aereo mondiale”.

SINERGIE PER 720 MLN IN 3 ANNI; PREVISTA CLAUSOLA RECESSO

Grazie all‘accordo, nei prossimi tre anni Alitalia stima sinergie nell‘ordine di 720 milioni circa. Se almeno il 50% delle sinergie non sarà conseguito Alitalia potrà avvalersi di una clausola di recesso.

Per lunedì prossimo è in calendario l‘assemblea straordinaria dei soci chiamata a ratificare l‘accordo con Air France-Klm.

La nota spiega che l‘approvazione delle Authority sulla concorrenza, tra cui quelle dell‘Unione Europea, potrebbe arrivare prima della fine del primo trimestre del 2009.

“E’ previsto che l‘accordo entri in vigore in quel momento”, aggiunge il comunicato.

SABELLI: SCELTA PARTNER SECONDO PERCORSO TRASPARENTE

Durante la conferenza stampa Sabelli ha voluto rimarcare che la scelta del partner è avvenuta nell‘ambito di un “percorso trasparente”, nel corso del quale la cordata di imprenditori italiani che ha rilevato Alitalia “non ha fatto mancare la disponibilità a incontrare i vertici delle tre società interessate”, ovvero Lufthansa e British Airways oltre a Air France.

“Air France più degli altri due ha mostrato determinazione e convinzione che gli altri due non hanno avuto”, ha detto Sabelli.

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below