4 gennaio 2009 / 15:57 / 9 anni fa

Gas, disputa Russia-Ucraina intacca forniture all'Ue

di Yuri Kulikov e Tanya Mosolova

<p>Una stazione per il gas in Ucraina. REUTERS/Konstantin Chernichkin</p>

KIEV/MOSCA (Reuters) - Un compromesso tra Russia e Ucraina sul prezzo e il transito del gas appare ancora lontano oggi, con i due paesi che si accusano reciprocamente di ridurre le forniture di gas all‘Europa, come oggi segnalano anche Repubblica Ceca e Turchia.

Le forniture di gas naturale russo sono calate del 5% verso la Repubblica Ceca, ultima vittima dell‘impasse iniziata quando la Russia ha tagliato il gas all‘Ucraina nel primo giorno dell‘anno in una disputa su debiti e prezzi.

“E’ il primo segnale della crisi Russia-Ucraina nella Repubblica Ceca”, ha detto un portavoce dell‘importatore RWE Transgas.

Anche la Turchia ha registrato una diminuzione nelle forniture, dopo Polonia, Ungheria, Romania e Bulgaria.

La Russia - da tempo in contrasto con Kiev sulla sua ambizione di entrare nella Nato - ha accusato l‘Ucraina di sottrarre il gas destinato all‘Europa, ma Kiev ha risposto accusando Mosca di aver tagliato i flussi di oltre metà in un gasdotto strategico.

“Naftogaz considera le azioni di Gazprom come una minaccia alla sicurezza energetica dell‘Ucraina e dell‘Europa, che potrebbe portare conseguenze imprevedibili all‘intero sistema europeo di transito del gas”, ha detto la compagnia ucraina in una nota.

L‘economia ucraina potrebbe risentire di una disputa prolungata con la Russia. Un consigliere presidenziale ha detto che l‘economia si contrarrà dal 3 al 5% quest‘anno, lasciando poco spazio per accettare i prezzi più elevati chiesti dalla Russia.

Gazprom ha assicurato oggi che onorerà in pieno gli impegni con i clienti europei e ha accusato l‘Ucraina di aver distratto o bloccato un sesto delle forniture totali di gas.

A riprova di quanto un compromesso sia lontano, l‘AD di Gazprom Alexei Miller ha detto che dopo che l‘Ucraina ha rifiutato una precedente proposta di pagare 418 dollari per 1.000 metri cubi di gas, ora il prezzo salirà a 450 dollari.

INCONTRO EMERGENZA

L‘Unione Europea, che riceve un quinto del suo gas dai gasdotti che attraversano l‘Ucraina, ha convocato una riunione di emergenza a Bruxelles domani e ha chiesto che i contratti su transito e forniture vengano onorati.

La Repubblica Ceca, presidente di turno dell‘Ue, ha però precisato che non si intrometterà direttamente nella disputa.

I rapporti tra la Russia e l‘Occidente sono stati messi a dura prova già l‘estate scorsa, durante la guerra in Georgia, e questa impasse potrebbe essere vista da alcuni come la prova di un atteggiamento non amichevole di Mosca verso i vicini filo-occidentali.

Oleksandr Shlapak, consigliere del presidente ucraino Viktor Yushchenko, ha detto che l‘Ue deve far capire alla Russia che non può utilizzare l‘energia per un ricatto.

“Se l‘Europa ... non ci aiuta a uscire da questa situazione, allora può aspettarsi una posizione più aggressiva dalla Russia sul gas e su altre questioni”, ha detto Shlapak a Reuters.

In assenza di un negoziato, entrambe le parti minacciano di portare il vicino davanti al tribunale arbitrale internazionale a Stoccolma.

Tre anni dopo che una crisi analoga creò per un breve periodo problemi alle forniture, i timori europei di restare a corto di energia in inverno stanno nuovamente diventando realtà. E la reputazione della Russia come fornitore affidabile è di nuovo a rischio.

Gazprom ha detto ieri che sta aumentando le forniture attraverso rotte alternative, escludendo l‘Ucraina, ma questi gasdotti non hanno la capacità di sostituire pienamente le rotte ucraine.

Kiev, già alle prese con la crisi economica, non vuole essere ritenuta responsabile dall‘Ue di problemi alle forniture.

I leader politici di Russia e Ucraina, entrambi in vacanza, non hanno finora fatto sentire la loro voce.

I clienti europei pagano circa 500 dollari per 1.000 metri cubi di gas russo, anche se il prezzo dovrebbe scendere in linea col calo del greggio.

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below