31 dicembre 2008 / 09:31 / 9 anni fa

Berlusconi a stampa: nel 2009 "bonus" da mille euro a testa

ROMA (Reuters) - Il prossimo anno gli italiani potrebbero trovarsi in tasca un bonus da mille euro a testa, soprattutto grazie al calo del prezzo del greggio, secondo una stima del presidente del Consiglio Silvio Berlusconi.

<p>Il presidente del Consiglio Silvio Berlusconi. REUTERS/Remo Casilli</p>

“In totale, sommando i vari risparmi possibili, ogni famiglia potrebbe trovarsi nel 2009 con un bonus di oltre mille euro per componente”, ha detto Berlusconi in un‘intervista pubblicata oggi dal quotidiano il Giornale.

Il premier ha motivato la stima innanzi tutto con “il calo del greggio”, ma anche con le rate dei mutui che saranno meno pesanti e la diminuzione dell‘indice degli alimentari di base.

Berlusconi si è detto “certo” che la politica economica del suo governo entro la fine della legislatura “ci consentirà di far scendere la pressione fiscale”.

Per fare questo, ha spiegato, bisogna anche ridurre drasticamente i costi dello Stato. Ecco perché “entro il 2012 prevediamo l‘abolizione totale della ‘carta’ nella Pubblica amministrazione. Ogni pratica sarà digitalizzata... e ogni cittadino sarà dotato di una casella di posta elettronica per i rapporti con la Pubblica amministrazione”.

“DUEMILA PM FUORI CONTROLLO”

Citando le priorità del suo governo, Berlusconi ribadisce l‘importanza delle riforma della giustizia, che verrà presentata al primo Consiglio dei ministri del 2009.

“In Italia ci sono duemila pm fuori da ogni controllo... con conseguenze devastanti”, dice al Giornale il premier.

Alla domanda se ritenga che dietro alla nuova “tangentopoli” che ha colpito il Pd ci sia il leader dell‘Idv Antonio Di Pietro, ex pm di Mani Pulite, il capo del governo risponde: “Affermare che ora (i pm) sono pilotati da Di Pietro mi sembra una sciocchezza assoluta”.

Riguardo poi alle intercettazioni, Berlusconi dice basta al “teatrino mediatico-giudiziario che ... mette in piazza tutto ciò che si dice al telefono, anche quando non ha alcuna rilevanza penale, dovrà cessare una volta per tutte”.

Grazie alle riforme della giustizia, del processo civile e penale e delle intercettazioni, spiega Berlusconi, “l‘Italia potrà avere grandi benefici sul piano delle modernità, ma anche sotto il profilo economico”.

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below