29 dicembre 2008 / 09:10 / tra 9 anni

Borse Europa,indici lasciano rialzi su terreno, pesa Wall Street

LONDRA (Reuters) - Le borse europee avanzano incerte, con i titoli tecnologici che subiscono perdite pesanti e gli energetici che riducono i guadagni della mattinata, colpiti dal crollo di Dow Chemical a Wall Street dove gli indici sono megativi.

<p>Borse Europa, indici in rialzo su energetici e minerari. REUTERS/Alex Grimm</p>

Le compagnie petrolifere BP, BG e TULLOW OIL sono tutte in rialzo di oltre il 2,5% sebbene gli scambi restino in generale molto sostenuti a causa delle festività.

Il greggio riduce notevolmente i guadagni, al terzo giorno dell‘offensiva israeliana nella striscia di Gaza che solleva preoccupazioni su un calo dei rifornimenti. Il futures a febbraio sul Nymex è scambiato intorno alle 16,30 a 38,44 dollari al barile, in rialzo di 73 centesimi, ben al di sotto del picco di 42,20 dollari al barile toccato stamattina.

Alla stessa ora la scadenza a febbraio sul Brent sale di 90 centesimi a 39,27 dollari al barile, dopo essere balzata nel corso della mattinata a un massimo di seduta di 43,18 dollari al barile.

Viaggia invece in profondo rosso l‘indice che raggruppa i titoli tecnologici, trascinato al ribasso da NOKIA, la francese ATOS ORIGIN e l‘inglese AUTONOMY, tutte in perdita tra il 3 e il 5%.

Intorno alle 16,30 l‘indice pan-europeo FTSEurofirst 300 avanza dello 0,54%. Il FTSE britannico sale dell‘1,95%, Parigi dello 0,20% e a Francoforte il DAX guadagna 1,60%.

Tra i titoli in evidenza:

* Sale di oltre il 108% la casa di produzione cinematografica tedesca IM INTERNATIONALMEDIA, dopo aver manifestato alla corte dei registri pubblici l‘intenzione di ritirare la richiesta di avvio delle procedure fallimentari avanzata lo scorso 19 agosto.

* Il titolo PROSIEBENSAT.1 balza di oltre il 20%. Ad aiutare il gruppo media tedesco è la notizia dell’“impegno incondizionato” nella strategia della società dell‘investitore di maggioranza Kohlberg Kravis Roberts & Co. Johannes Huth, a capo della divisione europea di Kkr, ha aggiunto che il gruppo tedesco potrà facilmente pagare gli interessi sul suo debito netto che, alla fine del quarto trimenstre, era di 3,4 miliardi di euro.

* IMMOFINANZ guadagna oltre il 19,5%, nonostante abbia registrato nel primo semestre un Ebit negativo per 1,85 miliardi di euro, contro il guadagno di 431,6 milioni di euro dell‘analogo periodo dell‘anno scorso.

Il promotore immobiliare austriaco ha tuttavia annunciato di aver raggiunto un accordo con la giustizia nel quadro di una storia di presunti frodi.

* Il gruppo bancario e assicurativo belga KBC è in rialzo di quasi il 6%, sebbene abbia ammesso oggi di aspettarsi sugli utili del quarto trimestre un impatto negativo per 900 milioni di euro, a causa di svalutazioni nel portafoglio societario.

* La società elettrica PARK ELEKTRIK e la compagnia mineraria CEYTAS balzano entrambe, rispettivamente del 17% e del 21%, dopo aver rivelato la decisione di portare a termine una loro fusione.

Le due società turche, che fanno parte del gruppo Ciner, hanno dato la notizia venerdì scorso.

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below